Comunicazione Analogica Non Verbale

LA COMUNICAZIONE ANALOGICA NON VERBALE

La Comunicazione Analogica è un metodo di trasmissione e di lettura che permette attraverso il segno, il gesto, la parola e il comportamento di stimolare la componente emotiva dell’essere umano, sfiorare corde sensibili.

Crea le condizioni favorevoli per far nascere l’interesse se non l’esigenza di compiere azioni, adottare comportamenti e atteggiamenti in sintonia con gli obiettivi prefissati.

Si tratta di raggiungere il risultato che ci prefiggiamo di ottenere ogni ogni volta che ci troviamo a comunicare, ottenere assenso e consenso.

Conoscere la Comunicazione Analogica significa andare alla radice del comportamento umano e comprendere il linguaggio delle emozioni.

Gli strumenti operativi della Comunicazione Analogica permettono:

  • di evidenziare in tempo reale tutti i carichi e scarichi tensionali vissuti dall’interlocutore, i segnali di rifiuto e di gradimento relativi alla comunicazione informativa, oggetto della relazione
  • di scoprire verità nascoste delle persone care e dei propri interlocutori
  • di identificare le tipologie comportamentali: Padre, Madre, Se Stesso costituite dal vissuto emotivo-esperienziale di ogni individuo, attraverso il simbolismo comunicazionale sintetizzato nelle forme geometriche archetipiche Asta, Cerchio, Triangolo
  • di offrire un servizio emotivo in cambio di un servizio logico
  • di aiutare, educare, persuadere, sedurre in tutte le relazioni significative della vita di ciascun individuo, dove la comunicazione è elemento principe